ESTRATTO STATUTO

ACAER – Associazione Coordinatori Architetti Emilia Romagna

(approvato dall’Assemblea dei soci in data 18.11.2016)

 

 

Art. 1 – Costituzione e Denominazione

1. È costituita la Associazione ACAER – Associazione Coordinatori Architetti Emilia Romagna, associazione professionale in rappresentanza dei Coordinatori Sicurezza Cantieri, come individuati dal titolo IV del D.lgs 81/08, con particolare riferimento agli architetti dipendenti e liberi professionisti che svolgono l’attività di coordinatore in materia di sicurezza e di salute durante la progettazione dell’opera e durante l’esecuzione dell’opera, a carattere tecnico-scientifico e culturale, indipendente, apartitica, di durata illimitata e senza scopo di lucro. La Associazione opera tenendo conto anche della Legge n. 4/2013, della normativa nazionale e internazionale vigente.

2. L’Associazione può aderire ad altri network, confederazioni nazionali ed internazionali, associazioni di varia natura, con obbiettivi comuni o similari.

Art. 2 – Sede

1. La sede nazionale dell’Associazione è in Anzola dell’Emilia (BO) – Via Emilia, 64/a.

2. Essa può essere trasferita in qualsiasi località del territorio nazionale a seguito di decisione del Consiglio Direttivo Nazionale. Il trasferimento della sede nazionale dell’Associazione non richiede la modifica dello Statuto.

3. Il Consiglio Direttivo Nazionale può, altresì, istituire sedi secondarie, uffici, recapiti e rappresentanze in Italia ed all’estero.

Art. 3 – Scopi ed Attività

1. ACAER si propone di:

a. Promuovere e valorizzare l’attività e la professionalità dei coordinatori in materia di sicurezza e di salute durante la progettazione dell’opera e durante l’esecuzione dell’opera, così come definiti dal titolo IV del D.lgs 81/08 e s.m.i., con particolare riferimento agli Architetti dipendenti e/o liberi professionisti, anche non iscritti a Ordini Professionali ma in possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente, nei quali si esplica la sua azione.
b. Promuovere il confronto, lo scambio di esperienze professionali e la collaborazione tra gli iscritti.
c. Tutelare e rappresentare in ogni sede, pubblica e privata, nazionale ed internazionale, gli interessi professionali degli iscritti.
d. Elaborare ed attuare precise regole di condotta professionale.
e. Promuovere e sviluppare la formazione, l’aggiornamento e la qualificazione professionale degli iscritti.
f. Promuovere un sistema di valutazione, controllo e certificazione della professionalità dei soci.
g. Promuovere il riconoscimento degli iscritti mediante tutte le possibili attività previste.
h. Costituire un riferimento qualificato per chiunque, privato o pubblico, necessiti di assistenza per la risoluzione di problematiche connesse con l’attività professionale richiamata.
i. Promuovere lo sviluppo di una cultura rispettosa degli aspetti legati alla attività di coordinatore in materia di sicurezza e di salute durante la progettazione dell’opera e durante l’esecuzione dell’opera.
l. Contribuire all’elaborazione e/o alla modifica di leggi e di norme tecniche inerenti gli ambiti operativi dell’Associazione.
m. Collaborare con associazioni, enti, istituti di cultura ed istruzione, organismi pubblici e privati, nazionali ed internazionali che abbiano finalità analoghe o complementari a quelle di ACAER.
n. Promuovere autonomamente od in collaborazione con altri Enti, iniziative di studio e di ricerca nei settori relativi alla tutela dell’ambiente.
o. Sottoscrivere CCNL che contemplino la figura dei coordinatore in materia di sicurezza e di salute durante la progettazione dell’opera e durante l’esecuzione dell’opera, anche quale lavoratore dipendente munito di apposita qualifica.
p. Promuovere l’attività di rappresentanza degli iscritti in ogni sede ritenuta opportuna quale e come soggetto sindacale di rappresentanza, tutelando gli interessi rappresentativi degli iscritti negli ambiti di attività previsti dallo Statuto Sociale Vigente.
q. Fornire assistenza agli iscritti in caso gli stessi siano sottoposti a sanzioni, provvedimenti vari e/o procedimenti penali legati alla attività di coordinatore in materia di sicurezza e di salute durante la progettazione dell’opera e durante l’esecuzione dell’opera.

2. Tali scopi potranno essere perseguiti con tutte le attività ritenute necessarie ed in particolare:

a. Organizzare, per il raggiungimento e la diffusione dei propri fini istituzionali, corsi, seminari, convegni, incontri, conferenze e dibattiti aperti anche ai non iscritti.
b. Realizzare e contribuire alla realizzazione di strumenti che favoriscano lo sviluppo culturale e professionale degli iscritti, partecipare a convegni e dibattiti organizzati da associazioni professionali, Enti Pubblici o privati, associazioni ambientaliste e culturali, sui temi connessi con gli ambiti operativi dell’Associazione.
c. Designare e nominare rappresentanti dell’Associazione presso Enti, Amministrazioni, Istituzioni ed Organismi pubblici e privati, nazionali ed internazionali.
d. Stipulare, nell’ambito dei propri scopi, convenzioni con Enti pubblici e/o privati, Istituti di Ricerca ed Associazioni, per la gestione di corsi e seminari e/o per la fornitura di servizi per gli Associati.
e. Effettuare compravendite e permute di beni immobili e di beni mobili soggetti a registrazione, stipulare mutui e concessioni di pegno o ipoteca relativamente ai beni sociali, concedere fideiussioni e altre malleverie.
f. L’Associazione pur non avendo natura commerciale e non persegue scopi di lucro può promuovere o partecipare ad attività di natura imprenditoriale, finalizzate ad una migliore realizzazione degli scopi associativi anche come socio sovventore in consorzi o società cooperative.

L’Associazione non può svolgere attività diverse da quelle sopra indicate ad eccezione di quelle ad esse direttamente connesse o di quelle accessorie per natura a quelle statutarie, purché integrative delle stesse, nonché della contribuzione alla realizzazione delle finalità degli organismi locali, nazionali o comunitari a cui l’associazione aderisce.

3. Per la realizzazione dei propri scopi ACAER può altresì aderire ad associazioni ed organismi pubblici e privati nazionali ed internazionali operanti nel settore della stima e liquidazione danni in ambito assicurativo o collaterale.

SCARICA PDF